Caro WhatsApp, a quando un vero aggiornamento?

“Caro WhatsApp, da qualche mese ho perso la speranza di vedere dei veri passi in avanti da parte tua. La possibilità di chattare da un PC non sembra essere una priorità. Una cosa è certa: WhatsApp è un’app semplice da utilizzare, ma è arrivata anche l’ora di capirci”.

I dati di WhatsApp sono da capogiro: acquistata per quasi 20 miliardi di dollari da Facebook, l’app di messaggistica conta circa 600 milioni di utenti attivi ogni mese. L’app è disponibile su quasi tutte le piattaforme mobile esistenti: iPhoneAndroidWindows PhoneBlackBerryNokia S40Symbian. Questa caratteristica è senza dubbio il motivo principale del suo successo.

Tuttavia, se confrontiamo il servizio WhatsApp con i suoi concorrenti diretti (TelegramViberSkype o anche Facebook Messenger, anch’esso controllato da Facebook) si può notare che mancano ancora delle funzioni che lo renderebbero il leader incontrastato nel mercato delle app di messaggeria. Solo un esempio potrebbe essere la possibilità di ritrovare le proprie conversazioni su un sito web.

Passare da smartphone a PC: ormai è il minimo indispensabile

Le principali app multi-piattaforma di chat (ViberLINEGoogle Hangouts, comprese quelle che non si basano su chat effimere) offrono la possibilità di consultare e inviare messaggi ai tuoi contatti dal tuo PC o Mac. Spinti da un lato da Snapchat e la sua inarrestabile ventata di novità, e dall’altro da Facebook e Google, che migliorano e fanno crescere le rispettive app di chat, i servizi di messaggeria istantanea si evolvono senza sosta.

Che dire di WhatsApp? Questa opzione non sembra essere all’ordine del giorno! Renderebbe l’app più difficile da utilizzare? Tutt’altro! Basterebbe connettersi a un portale web o ad un client Windows o Mac per ritrovare le tue conversazioni e i tuoi gruppi WhatsApp, e rispondere grazie a una tastiera vera e propria. È chiedere troppo a un servizio che vale 20 miliardi di dollari o giù di lì?

WhatsApp browser

WhatsApp sul web potrebbe apparire più o meno così …

Il vero motivo di questa negligenza è forse da imputare a Facebook. Creare un’interfaccia web per WhatsApp equivarrebbe a “cannibalizzare” Facebook Messenger. Ma questo non è davvero un problema per l’utente che, se WhatsApp non dovesse modernizzarsi al più presto, potrebbe scegliere di passare ad un altro servizio.

Avremo le chiamate vocali oggi o domani?

Anche se era stato annunciato per il mese di agosto al massimo, non è ancora possibile effettuare chiamate vocali VoIP con WhatsApp. Sono previsti solo messaggi audio.

Invece di lanciare questa funzione già annunciata dai team di sviluppo, l’ultimo aggiornamento “importante” di WhatsApp ha proposto l’aggiunta di una doppia spunta blu, che funge da conferma di lettura da parte del destinatario dei messaggi inviati. Una funzione accolta con poco entusiasmo dagli utenti, anche se con tanto rumore, quando si sa che i progressi dovrebbero essere fatti su altri aspetti.

Il diavolo si nasconde nei dettagli

Come avrai sicuramente notato, sono meno critico sulla mancanza delle chiamate vocali che su quella di un’interfaccia web. Essendo già in cantiere, le chiamate non si faranno attendere molto. Si spera che con tutti i dollari della recente transazione il team di WhatsApp si impegni a non deluderci.

Scopri tutti i segreti dell’app di messaggeria:

Come non salvare le immagini di WhatsApp in automatico

Come pagare WhatsApp con credito telefonico, senza carta di credito

Come salvare le immagini di WhatsApp su PC

Articolo tradotto dal francese. Seguimi su Twitter @bbrassart

Visualizzazione commenti in corso...