Threshold 2: ecco cosa introduce il primo aggiornamento di Windows 10

Dopo circa 3 mesi in circolazione, arriva il primo grande aggiornamento di Windows 10, Threshold 2, che potranno installare gli oltre 100 milioni di PC e dispositivi con l’ultimo sistema operativo di Microsoft.

Quest’aggiornamento si installa immediatamente, una volta ricevuto l’OK da parte dell’utente, e porta con sé alcuni cambiamenti e migliorie.

Inoltre, se ancora possiedi un Windows 7 o 8.1 e aggiorni a Windows 10, il nuovo OS si installerà direttamente con l’ultimo aggiornamento.

Ti elenchiamo i 3 aspetti principali dell’aggiornamento Threshold 2. Per maggiori informazioni su Windows 10, leggi la nostra mini-guida.

Cambiamenti nell’interfaccia

Con Threshold 2 arrivano migliorie già previste nel lancio iniziale di Windows 10 e che non sono arrivate in tempo. Windows 10 avrà nuovi colori per le applicazioni desktop, che ora somiglieranno sempre più alle app create specificatamente per Windows 10.

Inoltre, il limite di tile passa da 512 a 20148. Potrai inoltre vedere più tile allo stesso tempo, aggiungendo una quarta colonna al menu Start.

Infine, sono migliorate la visibilità e le dimensioni dei menu contestuali… potere all’usabilità!

Cortana, molto meglio

Cortana vanta varie migliorie, tra cui la più gettonata è quella che la rende capace di riconoscere le note scritte a mano. Ideale per salvare i numeri di telefono o gli indirizzi, in modo più rapido.

Edge migliorato

Il browser di default di Windows 10 riceve dei miglioramenti in generale nella stabilità e alcune novità. Per esempio, potremo finalmente sincronizzare password, utenti, favoriti e le liste di lettura con l’account Windows, di modo da avere i nostri dati sempre disponibili su Windows 10, Windows 10 Mobile e Xbox One.

Integrazione totale con Skype

Con quest’update debutta anche l’aggiornamento di Skype, che sarà integrato con le nuove app di messaggeria e video. In questo modo potrai mandare messaggi Skype, registrare un audio o fare videochiamate senza usare la versione completa di Skype.

Cosa ci manca?

Questi aggiornamenti sono molto utili, ma sicuramente Windows 10 ha molto altro da migliorare. Ad esempio, rimarremo con la voglia di vedere finalmente disponibili delle estensioni per Microsoft Edge, previste per il 2016.

A proposito, se Edge proprio non ti piace, potrebbe interessarti questo.

Visualizzazione commenti in corso...