Snapchat: come si recuperano le foto e i video eliminati?

Si chiamano Snapgrab, Snapcapture, SuperSnap e ti aiutano a recuperare le foto di Snapchat, l’applicazione dei messaggi che si autodistruggono. Come ci riescono?

Snapchat è un servizio di messaggistica istantanea che ti consente di inviare delle foto che si autodistruggono. L’idea è molto semplice: dall’apertura del messaggio, il destinatario ha solo 10 secondi per vedere il contenuto. Dopodiché, in teoria, la foto o il video spariscono per sempre dal telefono.

L’unico modo per conservare una copia dell’immagine è quello di fare uno screenshot. Questa, però, non è un’impresa semplice perché Snapchat ti costringe a premere lo schermo per visualizzare i messaggi e notifica gli screenshot.

Tuttavia, c’è un modo per conservare le immagini di Snapchat e recuperare quelle che sono state “eliminate”. Dato che ciò avviene all’insaputa del mittente, alcune applicazioni sono state rimosse da Google Play proprio per questo motivo.

Cosa succede con la foto di Snapchat quando viene visualizzata

Quando apri una foto e scade il tempo di visualizzazione, questa viene salvata in una cartella del telefono con un’estensione speciale. Tutti i file ricevuti finiscono con .nomedia, un’estensione che li rende “invisibili”.

La cartella in cui Snapchat salva le foto e i video ricevuti (fonte)

Snapchat dice ad Android di rendere invisibili questi file, lasciando ad un secondo momento la loro eliminazione (quando si puliscono i cache dei file temporanei). In questo modo, l’applicazione è più veloce: l’eliminazione dei file è un’operazione che richiede tempo e risorse.

Come si recuperano le foto e i video di Snapchat

All’inizio, recuperare i file di Snapchat era facilissimo: bastava copiarli in un’altra cartella con l’aiuto di un file manager, eliminare l’estensione .nomedia e aprirli. Alcune delle applicazioni che sono state rimosse da Google Play facevano proprio questo.

Anche se un file è stato cancellato, è ancora possibile recuperarlo usando delle applicazioni come Dumpster.

Tuttavia, con l’aggiornamento alla versione 4.0, Snapchat ha aggiunto la codifica delle foto e dei video. Quindi, rimuovere l’estensione .nomedia non è più sufficiente per recuperare i messaggi di Snapchat.

I messaggi “cancellati” possono essere decifrati

Ciò nonostante, la crittografia scelta da Snapchat è debole. Il sistema usato per codificare le foto e i video è stato scoperto nel 2013 dagli specialisti di GibSec, che hanno subito allertato Snapchat. Vedendo però che questo ignorava il loro l’avviso, hanno deciso di pubblicare le informazioni sul loro sito.

Con questo codice è possibile aprire le foto e i video recuperati da Snapchat (fonte)

Come si segnala nei forum di XDA, la chiave per decifrare le immagini e i video è già in uso. Con delle pagine come questa è possibile decodificare i file JPG e i video in pochi secondi e ci sono delle applicazioni che sfruttano questa debolezza per recuperare i file.

Perché Snapchat è così poco sicuro?

Le decisioni prese da Snapchat indicano che la loro preoccupazione principale è la performance dell’applicazione e l’intrattenimento, mentre la sicurezza è un obiettivo secondario. Infatti, nelle sue dichiarazioni alla stampa, il fondatore di Snapchat ha affermato che il suo obiettivo non era la sicurezza, bensì che gli utenti “si divertissero usando l’applicazione”.

Tali decisioni non sono nuove. Anche WhatsApp ha avuto numerosi problemi di sicurezza a causa della dispendiosità del rafforzamento di un’applicazione utilizzata da centinaia di milioni di persone. Per ora, se vuoi più garanzie a livello di privacy, prova a usare delle app di messaggistica più sicure.

Ti preoccupano i problemi di sicurezza di Snapchat?

Potrebbe interessarti anche…

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Visualizzazione commenti in corso...