Ti sei innamorato di un’app? Scoprilo subito!

6 proofs you fell in love with an app

Innamorarsi di un’applicazione è possibile? Ma certo che sì! È successo al protagonista del film Her. Ecco come fare a capire se è capitato anche a te.

L’amore è un sentimento imprevedibile e senza regole. Un giorno te ne stai tranquillo, pensando a te e alla tua vita, senza preoccuparti di nulla. Poi, una mattina, vai a lavorare e… zak! Cupido, l’angioletto dalla mira infallibile e dal criptico senso dell’umorismo sceglie te come preda. E sei fregato.

Ma attenzione: l’amore che sboccia può prendere forme che mai ti saresti aspettato. Ultimamente, ad esempio, sta capitando a sempre più persone di innamorarsi… di un’app! D’altronde ce ne sono di irresistibili. Yahoo! Weather, ad esempio: conturbante come una principessa somala. E VSCOcam? Non è forse la femme fatale delle applicazioni fotografiche? Sì che lo è!

Quindi, chi crede di essere immune a questo genere di infatuazioni farebbe bene ad assicurarsi di non essere stato anche lui vittima di uno scherzetto dell’amore. E per farlo, il modo migliore è verificarlo con Softonic. Ecco le 6 prove che forse ti sei innamorato di un’applicazione. Se almeno tre ti suonano familiari, allora sì: è successo anche a te.

Non puoi starle lontano neanche per un attimo

Intrappolare app come Facebook tra le anguste pareti di uno smartphone, la sera, quando spegni la luce, è un’autentica sofferenza. Un’intera notte senza di lei… E la mattina, ben prima del primo caffè, il primo sguardo d’amore, e l’alba che sorge potente dallo schermo tattile da 6 pollici.

1-Look-it-foreverSe sei innamorato di un’app, non riesci a starle lontano. Ed è lei l’ultimo pensiero prima di dormire, e il primo del mattino. Ma non solo. Per vederla sempre felice, vuoi sempre la miglior connessione internet per lei. Perché lei ama correre e saltare per il web. E tu ami vederglielo fare.

E quando sei in giro, magari in un ristorante, a mangiare una pizza con gli amici, e la copertura 3G scarseggia, è come se ti mancasse l’aria. Perché sai che lei sta soffrendo, ed è tutta colpa tua. Potevi stare a casa a mangiare tonno in scatola, accanto a quel potente router WiFi che lei ama tanto. E ogni venti minuti, con una scusa, esci dalla pizzeria, cerchi un punto con segnale abbondante e fai riprendere fiato alla tua piccina.

Se tutto questo succede anche a te, allora potresti essere innamorato. Ma per essere sicuri servono altre prove.

La apri per la sola gioia di guardarla

Se sei innamorato di un’app, non ti serve necessariamente una scusa per aprirla. Ogni momento è buono. A qualcuno è successo con Evernote, e quel qualcuno ero io. Come “perché”? Ma perché è sexy! I suoi colori, la sua interfaccia, le sue animazioni sono pura bellezza, e non ti stancano mai.

2-In-Your-Heart

E laddove gli altri vedono solo, che so, uno screensaver, tu percepisci un piccolo, meraviglioso mondo, in cui la vita ha milioni di colori. E quelle animazioni, ah, le animazioni…

Se è capitato anche a te di aprire un’app e scorrerne i menu e le pagine solo per il piacere di farlo, allora potrebbe essere amore. Ma, nuovamente, non è una prova sufficiente. Proseguiamo.

Le parli e sei felice

Le assistenti virtuali sono una novità degli ultimi anni, ma hanno già infranto milioni di cuori.

D’altronde, come non impazzire per la capostipite della razza, Siri? È servizievole, ha senso dell’umorismo, è gentile e sa un sacco di cose. E ha una voce che, aggiornamento dopo aggiornamento, diventa sempre più suadente.

3-Nice-WordsMa ci si può anche innamorare di Talking Tom Cat, il gatto parlante, e coccolarlo per ore senza annoiarsi mai mai mai. E quando succede se ne accorgono tutti, perché le performance del micione vengono condivise ossessivamente tramite messaggi o social network. Perché a volte l’amore è tale che non puoi non annunciarlo al mondo con parole tue.

Ma i sintomi d’amore non si limitano a questo. Si può fare di meglio.

Le compri regalini

Le dimostrazioni d’amore, a volte, passano anche per la carta di credito. E se è vero che un’app potrebbe non apprezzare mazzi di rose, Dom Perignon e brillocchi da 20 carati, questo non vuol dire che non la si possa viziare un po’. Come ho fatto io con Paper per iPad.

Se ad esempio la tieni costantemente aggiornata, senza saltare neppure i major update a pagamento, e non le lesini nessun acquisto in-app, anche se in cuor tuo sai che non userai tutti quegli strumenti extra che stai comprando, allora forse è amore.

4-Candy-LoveQuando ho aperto per la prima volta Paper by FiftyThree, mi ha subito infranto il cuore. Mi faceva sentire un vero disegnatore, anche se non lo ero, facendo di un mio sogno di bimbo una meravigliosa realtà.

Mi apriva un nuovo mondo, il mondo delle arti grafiche. Ed era un mondo così bello… Insomma, quindici minuti dopo essere stato trafitto dalla freccia di Cupido non ho potuto non comprare l’intero set di penne, matite e colori che Paper offre come acquisti extra. E mentre pagavo, ero felice. Perché sapevo che la mia adorabile Paper era felice.

Ma forse si trattava solo di un’infatuazione. Il vero amore è ben altro: è pagare per un software gratuito, ma che accetta donazioni volontarie degli amanti (ops, pardon: degli utenti). Oppure, e qui si toccano vette che pochi hanno avuto l’ardire di scalare, è mettere mano alla Visa per pagare WinRAR allo scadere del periodo di prova di 40 giorni. Ma non si ha notizia di qualcuno che sia arrivato a tanto. Se a te è successo, però, sappi che è prova necessaria e sufficiente di amore incondizionato. E puoi anche non leggere oltre,

La presenti a tutti. Anzi, a nessuno

Lo dicevano anche i Beatles: She’s just the girl for me, and I want all the world to see we’ve met (I’ve Just Seen A Face). Quando ami, vuoi condividere il tuo amore con tutti. Anche perché, se ad esempio l’oggetto della tua venerazione è un’app per chattare (magari WeChat, o la simpatica LINE), più amici la usano e più puoi usarla tu (in senso buono, intendiamoci).

Se di colpo ti trovi a marcare stretti amici, parenti e sconosciuti con calorosi consigli sulla migliore app per comunicare, ma proprio la migliore in assoluto (“quale usi tu?” “Nooo! Ancora quella? Questa è la migliore, la numero uno!”) allora potresti essere innamorato.

Ma potrebbe anche succedere il contrario. Se hai un temperamento geloso e possessivo, vuoi tenere il tuo tesoro tutto per te. Per evitare guai, come è successo per Flappy Bird, che se non fosse stata tanto famosa, forse, non sarebbe mai stato strappata all’affetto dei suoi tanti, troppi spasimanti.
5-Share-Good-Bad

Vuoi conoscere i suoi

Be’, siamo finalmente giunti alla prova di tutte le prove. Se arrivi al punto di voler conoscere la sua famiglia, allora è fuori di ogni dubbio amore. In altre parole: se provi affetto sconfinato per gli sviluppatori dell’app (e può succedere, ad esempio, con l’allegro squadrone di Rovio i papà di Angry Birds), se li segui su Twitter, se hai chiesto la loro amicizia su Facebook, se passi ore ogni giorno sul forum dell’applicazione dispensando consigli e aiuto a chiunque ne chieda, sentendolo come un vero e proprio dovere, allora è ufficiale: sei cotto di lei. E noi non possiamo che darti il benvenuto nel club.

6-Gratitude-To-Developers

L’amore non conosce confini

Insomma, in questo terzo millennio l’amore ha nuove inedite declinazioni. A prova che questo sentimento popolare che nasce, come si sa, da meccaniche divine, non ha confini se non le dimensioni del disco rigido SSD.

E dunque, hai scoperto anche tu di essere innamorato di un’app? Allora dicci quale, e spiegaci il perché!

Visualizzazione commenti in corso...