Come falsificare l’identità del browser

Per caricarsi correttamente, i siti controllano il browser da te usato. A volte, però, è utile dire a una pagina che il tuo navigatore è un altro. Falsificare l’identità del tuo browser è legale, semplice e sicuro. Ti spiego a cosa serve e come farlo.

I browser vengono identificati per mezzo dello User-Agent, ovvero un piccolo testo che descrive il navigatore, la sua versione, il sistema operativo e dei dettagli aggiuntivi, come le estensioni e la lingua.

Questo, per esempio, è lo User-Agent di Google Chrome caricato da Windows 8:

Mozilla/5.0 (Windows NT 6.2; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/32.0.1667.0 Safari/537.36

Sappi che per ragioni storiche e di compatibilità, in un primo momento Chrome viene identificato come Mozilla. Successivamente, vediamo il sistema operativo in uso, qual è la tecnologia usata dal browser e, infine, il nome e la versione reali del navigatore.

Questa lettera di presentazione tanto elaborata è ciò che serve a Chrome per comparire su Internet ed è ciò che siti, come Gmail o Facebook, usano per modificare il proprio aspetto e le proprie caratteristiche per evitare errori o anomalie.

A cosa serve prendere le sembianze di un altro browser?

Quando simuli l’identità di un altro navigatore, stai passando delle informazioni false ai siti, affinché questi ti inviino i dati relativi al browser simulato.

Questo metodo, conosciuto in inglese come User-Agent spoofing (da “spoof ” = “inganno”), è usato quando si vuole caricare un sito in modo diverso, per usufruire di alcuni vantaggi che altrimenti non si potrebbero ottenere.

Per esempio:

  • Caricare la pagina con uno stile più semplice e veloce
  • Visualizzare le versioni mobile dei siti
  • Tornare alle versioni precedenti delle tue pagine preferite
  • Aggiungere le funzioni esclusive di altre versioni
  • Rimuovere la pubblicità e proteggere la privacy

Un esempio di spoofing è quello dell’estensione Old Compose per Chrome, che serve per caricare la vecchia interfaccia di Gmail facendo passare Chrome per Internet Explorer 8. Lo stesso trucco può essere usato anche per tornare allo stile classico di Yahoo Mail.

Come si modifica lo User-Agent del browser?

Cambiare lo User-Agent è molto semplice. Per farlo, ti servirà una di queste estensioni, a seconda del browser che usi Windows, Mac o Linux:

In tutti i casi, il funzionamento è lo stesso: scegli il browser che vuoi simulare e la pagina si ricaricherà automaticamente. A volte però dovrai riscrivere l’indirizzo della pagina, perché il navigatore non passa automaticamente a quello fittizio.

Di seguito puoi vedere lo User-Agent Switcher in azione con Google News. Osserva: la versione per Android è più leggera e accessibile. In altre pagine, viene eliminata anche molta pubblicità.

In altri casi, come ad esempio Facebook, cambiare lo User-Agent ti permette di usare la versione mobile al posto di quella desktop. È quasi come usare un’applicazione Android o iOS sul browser, con tutto ciò che comporta (meno pubblicità, emoticon diverse e così via).

Se desideri associare in modo permanente un’identità del browser a un sito, puoi farlo dalle opzioni dell’estensione. Basta scrivere il dominio (ad esempio, “yahoo.com”) e specificare lo User-Agent desiderato.

Un’altra possibilità per falsificare il browser

Per modificare l’identità del tuo browser puoi anche usare gli strumenti per sviluppatori che sono inclusi in Google Chrome e Internet Explorer, ma le possibilità sono più limitate rispetto alle estensioni precedenti.

Un trucco sicuro e utile

Non conosciamo alcun sito che abbia vietato tale pratica. Quello che potrebbe succedere in alcune pagine, come Facebook o Google, è che ti chiedano di eseguire nuovamente l’accesso, dato che un cambiamento improvviso del browser può essere interpretato come un tentativo di intrusione.

Spero che questo trucco ti aiuti a migliorare la navigazione. Gli usi specifici dipendono dalle tue esigenze e dai siti che frequenti maggiormente.

Per quale scopo cambieresti l’identità del tuo browser?

[Adattamento di un articolo originale di Fabrizio Ferri-Benedetti su Softonic ES]

Visualizzazione commenti in corso...