Perché il mio Android non funziona? Z-DeviceTest ti dà la risposta

“Cosa c’è che non va con il mio Android?”, mi sono chiesto. Mentre stavo cercando una risposta, mi sono imbattuto in un’app per la diagnostica dell’hardware, Z-DeviceTest.

In media, dopo circa due anni, anche il migliore degli Android comincia a dare problemi. Non importa la marca o l’importo pagato: il tuo prezioso telefonino ha una data di scadenza. Un bel giorno dovrà arrendersi alla sua obsolescenza programmata, una tattica usata dai produttori di dispositivi elettronici per costringere la gente a comprare nuovi gadget ogni anno.

Tra i guasti più fastidiosi, vi sono problemi con i sensori di prossimità che fanno spegnere lo schermo quando si chiude una chiamata e i difetti delle antenne WiFi, che ti lasciano senza connessione a casa. Anche gli altri componenti possono avere dei difetti, come le schede SD che scompaiono, le applicazioni che si aprono lentamente e le batterie che si scaricano.

A volte, sapere ciò che accade ad un Android rotto è molto difficile (fonte)

Per scoprire che cosa succede il sistema operativo Android non è molto utile da sé, perché non ha delle funzioni che aiutino a capire cosa succede. Per fortuna, esistono applicazioni gratuite che aiutano a verificare il funzionamento di ogni “organo” del cellulare. Sono programmi estremamente utili per raccogliere informazioni, prima di dover ricorrere al servizio tecnico o di portare lo smartphone al negozio sotto casa.

Z-DeviceTest: 33 test dell’hardware in una sola app

Una delle migliori applicazioni Android di diagnostica è Z-DeviceTest. I suoi oltre 30 test verificano il corretto funzionamento dell’hardware di telefoni e tablet. Alcuni ritengono che questa sarebbe la prima applicazione da eseguire su un telefono appena acquistato, per vedere se ci sono anomalie che possono essere riparate entro il periodo della garanzia.

test si dividono in:

  • Fotocamere (anteriore e posteriore)
  • Antenne (Radio, GPS, WiFi, Bluetooth, NFC, GSM/UMTS)
  • Sensori di movimento (accelerometro, giroscopio, gravità, accelerazione, distanza)
  • Schermo
  • Batteria
  • CPU e memoria
  • Suono (ingresso e uscita)
  • Uscite audio / video
  • Trasmettitore a infrarossi
  • Connessioni USB
  • Vibrazione
  • Sensore di luminosità e di prossimità
  • Sensori atmosferici (pressione, temperatura e umidità)
  • Sistema operativo

Z-DeviceTest non risalta per il suo design, ma per la quantità e qualità di strumenti di diagnosi. Per aprirli basta toccare semplicemente una delle icone. Se il test è disponibile, verrà visualizzato un segno di spunta verde sul pulsante; in caso contrario, apparirà una X rossa. La disponibilità di un test dipende dal fatto che l’hardware sia riconosciuto o meno.

Z-DeviceTest sul mio Nexus 4 con Android 5.0 Lollipop

Ogni test consiste in una tabella di dati che viene talvolta aggiornata in tempo reale. Ciò vale, ad esempio, per la prova dell’accelerometro, il sensore che misura l’orientamento dello smartphone nello spazio e la velocità di rotazione. Alcuni dati sono troppo tecnici, ma il test dà un’idea di come funziona ogni componente.

Gli altri test sono più elaborati. Il più impressionante è quello del GPS, che mostra la posizione e la disponibilità dei satelliti disponibili, fornendo tutti i dati necessari: longitudine, latitudine, velocità, azimut, altitudine, oltre al tempo di cui il GPS ha bisogno per stabilire la prima posizione.

La maggior parte dei test permettono di verificare velocemente la salute di questi importanti componenti, utilizzando i dati forniti da Android, ma che, però, il sistema non rivela agli utenti. Con Z-DeviceTest puoi anche sapere quale sono le reali capacità del tuo telefono, al di là di quelle fornite dal costruttore.

Non tutti i test funzionano. Se il telefono dispone di un hardware sconosciuto, è possibile che Z-DeviceTest non riesca ad accedervi. Può anche succedere che il tuo telefono o tablet non abbiano alcuni componenti e alcuni test possono causare la chiusura imprevista dell’applicazione, ma sono errori che l’autore cerca di correggere ad ogni aggiornamento.

Un secondo parere e pure gratis

Se ritieni che qualcosa sul tuo Android non stia funzionando come previsto, allora lancia Z-DeviceTest: fornisce informazioni utili a definire la portata del problema e rende la comunicazione con il servizio assistenza più efficiente. Ad esempio, puoi fare uno screenshot di uno dei test e inviarlo via WhatsApp.

Perché questa funzionalità non è integrata su Android? Perché Google ritiene che sia compito dei fabbricanti. Per questo motivo esistono applicazioni ufficiali per alcune marche, come Samsung Smart CareXperia Diagnostics. Il vantaggio di Z-DeviceTest, in questo senso, è che è universale e compatibile con i cellulari privi di app ufficiali per la diagnosi.

Scarica Z-DeviceTest per Android

Articolo originale in spagnolo

Immagine dell’intestazione: Fraunhofer, Analogic Corp.

Visualizzazione commenti in corso...